About Us

Our work strives to enhance our sense of surroundings, identity and relationship to others and the physical spaces we inhabit, whether feral or human-made.

Selected Awards
  • 2004 — Aga Khan Award for Architecture
  • 2009 — Mies van der Rohe Award
  • 2013 — AIA/ALA Library Building Award
  • 2015 — Best Interior, Designers Saturday
  • 2016 — AIA New York Honor Award

Poltrona Veneziana

Faccio questo mestiere da sempre, sono nato e cresciuto tra tessuti ed imbottiture nel laboratorio di famiglia e per me è una cosa naturale: nel fare questo mestiere mi sento come un bambino in un parco giochi.

 

Le cose non capitano mai a caso. Questo è il filo conduttore che guida la nostra vita, ed è capitato proprio così anche questa volta.
Durante il nostro lavoro spesso siamo a contatto con oggetti che hanno una loro storia, legata a vicende di persone che sono vissute accanto a quell’oggetto per anni e che ne conservano la memoria legandoli a vicende più o meno piacevoli della vita. Questa storia si intreccia con la nostra, aggiungendo valore e rispetto per quell’oggetto che abbiamo in custodia per quel limitato periodo di tempo legato alla lavorazione.
Questa poltrona risale al fine ‘800 e proviene da una casa nel centro storico di Venezia, acquistata dagli attuali proprietari direttamente dagli eredi dei primi proprietari, in seguito all’incendio dell’abitazione di famiglia. Questa poltrona era fra le poche cose che si erano salvate ed è stata restaurata dopo l’incendio. Dopo qualche anno dalla sua vendita, i precedenti proprietari si sono fatti vivi per cercare di riportare in famiglia la poltrona, che gli ricordava le storie di famiglia. Ma gli attuali proprietari non intendono cederla, perchè anch’essi hanno ricordi collegati ad essa.
Questa poltrona si collega anche alle vicende della mia famiglia in quanto è capitata nel nostro laboratorio in un periodo particolare: ho da poco perso mio padre il quale era un maestro nella lavorazione a molle e linaccio e questa poltrona rappresenta il lavoro con questa tecnica, eseguito senza la sua presenza. Ogni fase della lavorazione mi ha ricordato i suoi insegnamenti e ho visto, nelle mie mani, le sue mani. La poltrona continua ad intrecciare storie e ricordi.
Il suo telaio interno è composto da una struttura in ferro fissata alla parte in legno: tutta l’arcata che compone lo schienale ed i braccioli è formata da una struttura in ferro sulla quale è stata cucita una tela di juta come base per l’imbottitura, mentre la parte della seduta è realizzata con la tecnica della seduta a molle legate e doppia imbottitura con linaccio e ovatta.

Questa poltrona rappresenta l’essenza del nostro mestiere: riportare in vita un manufatto che custodisce ricordi, sia per molte persone che, in questo caso, anche i miei.

 

SCHEDA TECNICA

Anno: 2021

Materiali: Struttura in legno e ferro, lavorazione doppia imbottitura a molle e linaccio

Tessuto: Jacquard rigato

Dimensioni:  L 67 cm, A 100 cm, P 70 cm